Anche quest’anno la Camera di Commercio di Bari si è voluta rendere promotrice delle attività di “alternanza scuola lavoro”, avvicinando le imprese ai percorsi scolastici di alternanza. A tal riguardo è stato disposto un bando di 350 mila euro, estendendo la platea degli interessati anche ai singoli professionisti iscritti agli albi.

Possono quindi usufruire delle agevolazioni previste dal presente bando le micro, piccole e medie imprese (MPMI), che abbiano
sede legale in provincia di BARI o BAT, siano regolarmente iscritte alla C.C.I.A.A. di BARI, attive e in regola con il pagamento del diritto annuale, non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo e abbiano DURC regolare.

Inoltre possono partecipare anche i singoli professionisti, i quali devono essere iscritti a un Ordine o a un Collegio professionale ed essere in regola con il versamento dei contributi alle proprie Casse di appartenenza. I percorsi dovranno essere realizzati dal 2 gennaio al 31 dicembre 2019, intrapresi da studenti della scuola secondaria di secondo grado e dei centri di formazione professionale (CFP), sulla base di convenzioni stipulate tra istituto scolastico/CFP e soggetto ospitante. Le domande di contributi potranno essere presentate a partire dal 30 novembre prossimo, salvo chiusura anticipata del bando per esaurimento dei fondi disponibili, che sarà comunicata sul sito www.ba.camcom.it.

L’agevolazione disciplinata dal presente bando prevede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto a favore dell’impresa ospitante pari a 500 euro cadauno, fino a un max di 3 mila euro. Nel caso di inserimento in azienda di studenti diversamente abili, verrà riconosciuto un ulteriore importo di 250 euro procapite.